Il problema dei motori di ricerca in Russia

Yandex è in Russia il gigante della tecnologia, il Google russo e non dovrebbe essere tra le società che l’Occidente ha messo in lista per l’attacco russo in Ucraina ma nonostante questo si teme che possa andare incontro a problemi. Il Nasdaq e la Borsa di New York, infatti, hanno interrotto le sue negoziazioni e chi ha investito su Yandex ha la possibilità di ottenere il rimborso con interessi nel caso in cui la compravendita delle azioni subisse una sospensione al Nasdaq per più di cinque giorni. La Yandex ha fornito questa dichiarazione: “Il gruppo Yandex nel suo insieme non ha attualmente risorse sufficienti per riscattare i titoli in pieno”. Yandex nasce nel 1997 ed ha cercato sempre di diventare un’icona di sicurezza e di solidità, per entrare nelle grazie del Cremlino, nel corso del tempo è diventato il più grande motore di ricerca russo. Si stima, infatti, che il 60% di ciò che si ricerca su Internet i Russia negli ultimi tre mesi del 2021, avviene su Yandex.

La sospensione delle quotazioni negli USA

Come accennato prima il 4 marzo il Nasdaq e la Borsa di New York non hanno più portato avanti le quotazioni delle aziende russe e questa cosa non cesserà se non diranno in che modo le sanzioni degli Stati Uniti e degli alleati che partecipano alla guerra di Mosca contro l’Ucraina avranno influenze negative. Yandex ci ha tenuto a precisare di non avere alcuna sanzione: “Attualmente non ci sono restrizioni normative sulla capacità delle persone statunitensi, britanniche o dell’Ue di acquisire e scambiare titoli di Yandex” e ha aggiunto che “Il gruppo Yandex nel suo insieme non ha attualmente risorse sufficienti per riscattarle per intero e questo avrebbe un effetto negativo concreto sulla posizione finanziaria e liquidità a breve termine. E potrebbe influire sulla capacità di adempiere agli altri nostri obblighi”

La fuga di Uber e Grubhub

Anche alcuni partner occidentali stanno abbandonando Yandex, Uber ha infatti sollevato tre dirigenti dal consiglio di Yandex.Taxi, collaborazione nata nel 2017 ma che ha visto già lo scorso anno la vendita da parte di Uber della sua partecipazione in Yandex, non facendo più parte di Yandex Eats e Yandex Delivery. Grubhub ha dichiarato al Financial Times di voler interrompere i rapporti con Yandex con cui aveva un contratto per una fornitura di 100 robot autonomi per trasportare il cibo che viene ordinato nei campus universitari degli Stati Uniti. Lev Gershenzon, ex capo della divisione notizie di Ynadex, ha dichiarato su Facebook che “Il fatto che una parte significativa della popolazione russa possa credere che non ci sia una guerra è la base e la forza trainante di questa guerra. Oggi Yandex è un elemento chiave per nascondere le informazioni sulla guerra. Ogni giorno e ogni ora di tali “notizie” costano vite umane”.

Tagged : / / /

Comunicato Stampa: Gianfranco Rienzi, Agosto 2022

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di agosto 2022 riguardante la presentazione dei servizi di ArchimediA Consulting s.r.l., studio innovativo che si pone come struttura di professionisti in grado di fornire assistenza, consulenza e formazione. Tra i senior partner di ArchimediA c’è Rienzi Gianfranco, consulente fiscale, imprenditore e revisore dei conti che vi presenteremo nell’articolo che segue. Curare gli aspetti di progettazione e definizione di un’impresa richiede la valutazione economia, finanziaria e fiscale utile a diagnosticare e controllare la gestione dell’impresa stessa, verificando la correttezza giuridica ed economica delle operazioni societarie. Al seguente link trovate alcuni dei servizi offerti da ArchimediA Servizi, che vengono raccolti, nel sito ufficiale dell’azienda, in tre categorie (Servizi per aziende, per privati e per immobiliare).

Chi è Gianfranco Rienzi

Gianfranco Rienzi (Firenze, 28 Settembre 1964) è un imprenditore, revisore dei conti e consulente fiscale, senior partner della società Archimedia Consulting srl operante nel settore delle elaborazioni contabili per conto terzi e dei servizi amministrativi e fiscali per aziende e privati. E’ stato Sindaco Revisore del Comune di Firenze dal 2006 al 2009 ha diretto con successo diverse società di capitali attive nel campo della consulenza legale e societaria e degli investimenti immobiliari in Italia. Gianfranco Rienzi vanta importanti esperienze professionali che gli hanno permesso di esercitare la professione di Revisore dei Conti presso le pubbliche amministrazioni e presso le società senza fini di lucro, maturando esperienze di primissimo livello oltre quella già menzionata come Sindaco Revisore del Comune di Firenze dal 2006 al 2009. Dal 1998 al 2005 è stato Sindaco Revisore dell’Associazione “Umberto Alberici – ONLUS”; dal 2000 al 2006 ha prestato la stessa funzione presso il Comune di Bagno a Ripoli; dal 2005 al 2008 è stato Revisore dei Conti presso l’Azienda regionale per il diritto allo studio universitario di Firenze e presso il Comune di Scandicci, nella stessa Provincia di Firenze. Nel 2012 è nominato Sindaco effettivo della Società A.G.P. Alberghi Gestione Propria S.p.A., operante nel settore alberghiero. 

Di Gianfranco Rienzi siamo a conoscenza delle numerose esperienze nel campo degli investimenti immobiliari di successo. Leggendo alcuni approfondimenti su internet, troviamo la sua firma in diversi contributi editoriali, per lo più riguardanti il business immobiliare e le novità sulle leggi fiscali in Italia e nel mondo. “E’ un mondo che mi affascina e per il quale non smetto mai di informarmi, soprattutto dal punto di vista legislativo e fiscale. Un tempo “investire sul mattone” significava “guadagno sicuro”; oggi non è più così. Si lavora, prima di tutto, per rientrare dell’investimento e, in un secondo momento, per trarre profitto nel medio periodo”.

Alcuni dei servizi offerti da ArchimediA

ArchimediA offre servizi specializzati nel campo fiscale curandone anche gli aspetti legali ed offrendo così una consulenza completa. Vengono curati tutti gli aspetti dei progetti, dalla definizione di un progetto imprenditoriale e le relative valutazioni economiche, finanziarie e fiscali, allo sviluppo di diagnosi e controllo di gestione, con interventi di tipo finanziario, organizzativo contabile, giuridico, fino alla eventuale cessazione di attività dove si rendono necessarie le verifiche di correttezza giuridica e di economicità delle operazioni.

Assistenza e Consulenza Fiscale, Consulenza in ambito societario, Acquisizioni e fusioni, Tutela della privacy, Perizie e valutazioni d’azienda, Finanza agevolata contributi e agevolazioni, Passaggio generazionale, Il Bilancio sociale, Formazione e aggiornamento, Incarichi sociali (amministratori, sindaci, revisori).

Servizi per privati – Un supporto completo per il contribuente: Abbiamo come obiettivo prioritario la protezione degli interessi del cliente. Contribuiamo alla pianificazione degli investimenti e ne supervisioniamo l’andamento – CONTINUA A LEGGERE

Supporto fiscale per compravendite immobiliari: Lo Studio fornisce assistenza completa nella fase pre e post contrattuale in occasione di compravendite aziendali ed immobiliari, compreso il rogito notarileCONTINUA A LEGGERE

Altre attività svolte da ArchimediA Consulting: Lo Studio, nonostante la chiara vocazione per l’attività di consulenza fiscale e societaria, svolge una serie di funzioni accessorie CONTINUA A LEGGERE

Intervista a Gianfranco Rienzi su Slomedia Magazine: La rivista online ha intervistato Gianfranco Rienzi per approfondire alcune normative fiscali – CONTINUA A LEGGERE

Accedi ai collegamenti rapidi, cerca e trova le informazioni aggiornate e le schede professionali pubblicate sul web in riferimento a Rienzi Gianfranco e ArchimediA – tutte le pagine web sono verificate dalla nostra redazione e pubblicate con informazioni aggiornate e complete.

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI

GIANFRANCO RIENZI 

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

GIANFRANCO RIENZI COMMERCIALISTA

RIENZI GIANFRANCO 

RIENZI GIANFRANCO

RIENZI GIANFRANCO

RIENZI GIANFRANCO 

RIENZI GIANFRANCO

RIENZI GIANFRANCO

BLOG PER STARTUP – CONTINUA A LEGGERE – SEI UNO DEI NOSTRI LETTORI E HAI APERTO UNA STARTUP? LEGGI QUI, NUOVE RIFORME DI LEGGE ED AGEVOLAZIONI ALL’IMPRESA!

Prestiti per giovani imprenditori: cosa sapere – I prestiti agevolati per imprenditori, appartengono ad una classe di finanziamenti particolari. Per l’erogazione è necessario coinvolgere l’agenzia del Ministero dell’Economia. Invitalia rappresenta in questo caso un punto di riferimento per quanto concerne investimenti e sviluppo d’impresa. In particolare si propone per erogare finanziamenti di tipo agevolato per gli imprenditori. Per richiedere questa tipologia di prestito è importante avere in mente un progetto imprenditoriale interessante.

Piccole e medie imprese, come funziona la richiesta?

Per quanto concerne piccole e medie imprese, i prestiti agevolati hanno per lo più la forma di un mutuo. Pensiamo per esempio a quelle aziende agricole che hanno bisogno di terreno su cui svolgere la propria attività imprenditoriale. Oppure il denaro chiesto in prestito può essere finalizzato all’acquisto di strumenti o materiali da utilizzare all’interno dell’impresa. I tassi di interesse di solito, pur trattandosi si prestiti agevolati, non sono bassi. Soprattutto il TAEG rappresenta il fattore che influenza maggiormente la somma complessiva da rimborsare alla banca.

Invitalia rappresenta ad esempio un punto di riferimento per quanto riguarda l’erogazione di prestiti agevolati per le imprese. In modo rapido e decisamente accessibile è possibile fare richiesta per un prestito anche per giovani imprenditori. Vediamo meglio nel dettaglio quali sono le proposte di Invitalia:

  • Prestiti  per nuove imprese a tasso zero: si tratta di finanziamenti dedicati ai giovani imprenditori con tasso di interesse pari a zero, solo sotto i 35 anni di età;
  • Prestito Resto al Sud: si tratta di un aiuto per le nuove imprese che nascono al Sud o nelle zone terremotate del Centro Italia, l’età per accendere questo tipo di finanziamento non deve essere superiore ai 46 anni;
  • Smart&Start Italia: parliamo di un finanziamento dedicato alle start-up innovative;
  • Cultura Crea: questo prestito viene elargito al fine di supportare la nascita e crescita di imprese e no profit, le quali lavorano nella cultura, in particolare sul territorio meridionale;
  • Selfiemployment: si tratta di un finanziamento erogato per i giovani NEET (fino a 29 anni) che hanno in progetto l’avvio di un’impresa propria. 

A quanto può arrivare un finanziamento agevolato per imprese? Il finanziamento agevolato per imprese solitamente può raggiungere fino a 1.500.000 euro, quindi una cifra elevata. DI solito per piani di investimento  entro 24 mesi dalla data della stipula del contratto. Parliamo più tecnicamente di una sorta di mutuo a tasso nullo, che ricopre zero una porzione pari al 75% delle spese. Infine il debito va sanato, con un piano di ammortamento che arriva ad un massimo di otto anni.