Daniele Marinelli, a proposito di DTCircle con Ushare come società distributrice

La storia di Daniele Marinelli, fondatore del DTCircle e CEO di DTSocialize, sembra alla trama di un film.

Limprenditore, che aveva iniziato a lavorare come commercialista per le grandi aziende italiane, dopo ventitré anni ha capito che quel lavoro non era il suo sogno e che, più che consigliare gli altri su come fare impresa, quello che voleva veramente era sporcarsi le mani  e avviare lui un progetto tutto suo.

Da sempre appassionato di tecnologia, ha cominciato a studiare i segreti della blockchain e, soprattutto, a cercare di capire cosa facevano Facebook e Google con i dati delle persone. Non riteneva giusto che queste aziende sfruttassero i dati rilasciati online dai loro utenti, a loro completa insaputa, e ne traessero un profitto.

Il suo sogno era quello di creare qualcosa di nuovo, una comunità globale in cui gli utenti potessero proteggere i loro dati e accedere a servizi che garantissero la loro privacy e dessero loro la possibilità di scegliere se condividere o meno i loro dati

Un sistema in cui, le persone che sceglievano di condividere i propri dati, venivano ricompensate. Un sistema che oggi è diventato realtà.

E ha scelto Ushare, la piattaforma di Social Profit Marketing per crescere la propria community di utenti.

  1. Perché Ushare è una piattaforma innovativa e fuori dagli schemi?

Ushare, che colloca i servizi della community DTCircle, è una piattaforma dove gli utenti possono interagire tra di loro ed essere pagati, concretamente, per condividere le loro esperienze social.

Ushare è l’unica community, in Italia e all’estero, in cui le persone possono guadagnare denaro facendo ciò che stanno facendo gratuitamente tutti i giorni, ovvero condividere le loro esperienze sui social network.

Gli utenti che si iscrivono, oltre ad avere la possibilità di cambiare in modo concreto i loro guadagni attuali, possono vivere appieno il loro tempo libero e decidere quali dati custodire e quali invece condividere con gli altri.

Un sistema innovativo che, qualche mese fa, ha raggiunto il suo livello successivo: Umetaworld, il primo Metaverso che parla italiano, creato da Daniele Marinelli in poco più di due anni e uscito ben prima del tanto chiacchierato Meta di Zuckerberg!

  1. Daniele Marinelli e la community DTCircle

Parlando invece delle tendenze del settore fintech, Marinelli ha dichiarato di non aver mai pensato a Ushare per distribuire servizi fintech.

Ushare, nei fatti, è una società di MLM che si fonda solo ed esclusivamente sulla condivisione e che contribuisce ogni giorno alla crescita della community DTCircle.

Per quanto riguarda invece il Fintech suo punto di vista è che le persone hanno esigenze crescenti e che le banche non sono ancora del tutto attrezzate per soddisfarle, soprattutto quando si tratta di digital asset.

C’è anche da dire, come sottolineato dall’imprenditore, che le normative vigenti non hanno aiutato molto e che molti fenomeni in crescita sono stati sottovalutati per anni, ma adesso è arrivato il momento di essere più chiari, riguardo sia alle criptovalute sia ai servizi fintech e Daniele Marinelli sarebbe felice di contribuire a una chiarezza normativa al riguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *